Università, accesso a Medicina, finisce l’era del numero chiuso?

Università, accesso a Medicina, finisce l’era del numero chiuso?

La commissione Istruzione del Senato ha adottato un primo testo base per la riforma dell’accesso ai corsi di laurea in medicina che, da 25 anni erano a numero chiuso.
Il provvedimento è stato approvato quasi all’unanimità, con il sostegno di tutte le forze politiche. I decreti che ne deriveranno potrebbero entreranno probabilmente in vigore dal prossimo anno, dopo gli iter parlamentari e di governo, ma sembra ci sia convergenza politica.
Il progetto prevede che gli studenti e le studentesse che vogliano entrare a Medicina possano iscriversi liberamente al primo semestre del corso di studio, senza test o altre limitazioni, mentre l’accesso al secondo semestre, invece, sarà garantito solo a chi avrà superato con successo i primi esami del corso.

L’obiettivo della riforma è potenziare il Servizio sanitario nazionale, in termini numerici di personale, per sopperire alle carenze che hanno pesantemente penalizzato il servizio sanitario e il personale di turno, costretto a orari di lavoro durissimi.

Condividi questo post